Tag: Harumafuji

Lo Yokozuna mongolo che già oltre dieci anni fa abbiamo seguito come una delle promesse, poi rivelate, del grande sumo annuncerà le proprie dimissioni dal grande ruolo.

Gli Yokozuna, lottatori di livello massimo, non possono retrocedere e rappresentano un esempio non solo per i lottatori più giovani, ma un faro etico e morale per tutti i giapponesi. Dopo lo scontro avuto con un lottatore più giovane, la pressione sociale è diventata troppo opprimente ed ha deciso di tornare nel suo paese di origine, la Mongolia.

Dopo Asashoryu è il secondo Yokozuna mongolo che dopo un comportamento non consono al ruolo lascia il Giappone. Rimane ora Hakuho, di cui però tutti dicono bene e che si spera continui a rispettare le regole di comportamento giapponesi.

Addio Ama, Addio Harumafuji.

News

Il lottatore mongolo Harumafuji noto anche col nome Ama, campione al massimo grado Yokozuna, è sotto inchiesta in Giappone per aver picchiato un lottatore più giovane di una scuola di sumo diversa dalla sua.

Pare infatti che Harumafuji, scocciato da un atteggiamento poco rispettoso nei suoi confronti tenuto durante una bevuta in compagnia, abbia rotto una bottiglia in testa al giovane mandandolo in ospedale.

Il capo scuola del giovane non ha voluto accettare le scuse del campione Harumafuji e ora lo Yokozuna rischia di essere espulso dal mondo del sumo. Ciò rappresenterebbe una grossa perdita anche economica per Harumafuji, ma sopratutto una conquista di spazio per l’unico Yokozuna giapponese rimasto, Kisenosato.

Forse che il Giappone ricorra anche a questi stratagemmi per tornare al lustro nipponico ?

Tornei