Categoria: Tornei

Come ampiamente annunciato e previsto, Kakuryu è stato ufficialmente promosso al massimo rango del sumo come 71° Yokozuna. E’ un avvenimento che consacra il dominio dei lottatori mongoli e che mette ancor più in rilievo l’assenza di talenti giapponesi che possano ambire all’eredità di Takanohana, ultimo Yokozuna indigeno.
Non sappiamo ancora quale stile verrà scelto dal nuovo Yokozuna, se Unryu oppure Shiranuy, però sarà certamente emozionante assistere a ben tre Yokozuna Dohyo Iri, per chi se lo può permettere…

La notizia è tratta da The Japan Times:

http://www.japantimes.co.jp/sports/2014/03/26/sumo/kakuryu-promoted-to-yokozuna/

Aggiungo qualche immagine di Takanohana in una famosa esibizione voluta dal suo primo tifoso, l’ex-presidente Chirac:

http://www.youtube.com/watch?v=oLJJr-bHADQ

Aggiungo anche le cerimonie di Hakuho ed Harumafuji, per cogliere le differenze tra i due stili:

http://www.youtube.com/watch?v=CJ9WU0OutSA

Tornei

Kakuryu è riuscito nell’impresa di bettere Hakuho ed Harumafuji, vincere lo yusho e raggiungere l’obiettivo che gli era stato richiesto dal Kyokai per la promozione a Yokozuna. Kakuryu ha battuto nettamente Kotoshogiku ed ha chiuso con un perentorio 14-1 che non lascia margini di discussione sul suo diritto alla promozione, avendo disputato un Torneo quasi perfetto ed avendo risposto immediatamente alla chiamata del Kyokai.
Kakuryu ha espresso un sumo dinamico e molto solido, dimostrando una grande maturazione complessiva e manifestando una concentrazione degna di uno Yokozuna.

https://www.youtube.com/watch?v=eQp50S8E8pE

Aggiungo anche l’interessante articolo tratto da The Asahi Shinbum che descrive l’avvio al sumo di Kakuryu:

http://ajw.asahi.com/article/sports/sumo/AJ201403230025

 

Tornei

Giornata importantissima all’Osaka Prefectural Gymnasium: Kakuryu (candidato alla promozione a yokozuna in caso di vittoria finale) sconfigge Harumafuji e lo affianca al secondo posto della classifica, ad una sola lunghezza dall’imbattuto Hakuho.
Haruma affronta il tachi-ai con grande irruenza, tuffandosi in avanti col busto, ma Kakuryu regge bene all’impatto e piazza la mano destra sotto la guancia sinistra dello yokozuna, scaricando tutta la sua forza fino a sbilanciare Haruma che deraglia verso destra perdendo l’equilibrio e, ancora sbilanciato in avanti, corre inesorabilente verso il tawara. A quel punto per l’ozeki è un gioco da ragazzi estromettere l’avversario dal dohyo spingendolo alle spalle.Kakuryu può dire di avere battuto lo yokozuna con una mano sola, ma Haruma ha combattuto quasi come un dilettante.
Hakuho invece intimorisce Kisenosato prima del tachi-ai con il solo sguardo (prima) e con un violento matta (poi) che scaraventa il kid giù dal dohyo. Kisenosato appare già spaurito e subisce una sonora lezione dallo yokozuna, che chiude agevolmente con un potente oshitaoshi.
Da segnalare il bellissimo bout fra Endo e Shohozan (a 5:30 nel filmato allegato) uno dei più interessanti del torneo sotto il profilo tecnico. Alla fine la spunta Endo che raggiunge la sesta vittoria resistendo in extremis all’ultimo tentativo del komusubi.
[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=rHa2fAHsJaw[/youtube]
Domani Kakuryu-Kisenosato, Hakuho-Giku e Haruma-Goeido

Haru Basho 2014

Prosegue il Torneo e prosegue la fuga di Hakuho ed Harumafuji (10-0), incalzati da Kakuryu con 9-1.
Cede ancora Endo, si ritira Osunaarashi.

Hakuho non versa neanche una goccia di sudore contro un Kotooshu in dispersione molecolare, come il Creatore all’inizio del film PROMETHEUS. Haruma castiga Shohozan con grande impeto e velocità, trattenendosi poi con lo sguardo feroce sul Komusubi.

Kakuryu mi è piaciuto moltissimo: non è potente come Hakuho e non ha la scaltra genialità di Haruma, ma riesce a misurarsi saggiamente con quasi tutti i rikishi, se resta attento e si applica con giudizio. La butto lì: e se arrivassimo ad un kettei-sen a tre?

Kisenosato (8-2) si prende il k-k con merito, nonostante il doppio svantaggio dai grandi mongoli. Stessa cosa per Goeido, sicuro di restare Sekiwake, come minimo.

Endo manca proprio di esperienza, come sottolinea Kintamayama, e non sfugge al blocco delle braccia dello smaliziato Tochiozan. Ci vorrà ancora un pò di tempo e di polvere in bocca…

 

Tornei

I due Yokozuna (ma ho visto scritto anche Yokozune, dovrò chiedere…) sono soli al comando del Torneo di Primavera con 9-0, con un seguito ridotto al solo Kakuryu con 8-1.

Kisenosato, Goeido, Osunaarashi e Takanoiwa sono sul 7-2. Kakuryu ha raggiunto il k-k, Kotooshu il make-koshi.

Endo (4-5) interrompe la sua rincorsa in un bout un pò sprecato contro Goeido, dimostrando ancora tanta ingenuità e troppa irruenza mal pilotata. Gli servono 4 vittorie nei prossimi 6 bouts per il kachi-koshi e per la sicura promozione a Komusubi, se Toyonoshima e Shohozan non andranno in k-k. Ma avrà comunque tempo per salire nel banzuke, vista la classe di cui dispone.

Kisenosato si aggiudica il primo scontro tra Ozeki e batte Kotoshogiku al termine di un match molto sofferto. Per il Kid si tratta di una vendetta trasversale su Endo, data la rivalità ormai certa tra i due rikishi.

Da segnalare la presenza stabile ad Osaka del Mostro di Neck Less, ovvero Takarafuji, che sembra giunto dalla lontana Scozia per spaventare i buoni giapponesi.

Tornei

Settima giornata con gli stessi rikishi al comando con 7-0: Hakuho, Harumafuji ed Osunaarashi, e giocando un pò con i loro nomi e la sede del Torneo, si può pronunciare Osaka comunque…
Bella vittoria dell’egiziano Osunaarashi, ottima performance per Hakuho ed Harumafuji. Kakuryu e Goeido seguono con 6-1, ma faticano molto per battere i loro avversari.
Endo vince molto bene con Kotooshu e domani vedrà proprio la sospresa Osunaarashi.
Buona ripresa anche di Ikioi.

Tornei

Hakuho, Harumafuji ed Osunaarashi guidano alle sesta giornata con 6-0. Ottima prova dell’egiziano M11, buon allenamento per Hakuho e furbissimo henka di Harumafuji.
Kakuryu insegue sempre a 5-1 insieme a Kotoshogiku e Goeido. Nella parte meno nobile del banzuke sono 5-1 anche Kyokuitenho, Chiyootori e Chiyomaru.
Perde anche oggi, e in maniera indecorose, l’Ozeki Kisenosato, in confusione tecnico-tattica.
Alla deriva completa Kotooshu.

Tornei

Quinta giornata con la sorpresa della vittoria di Endo su Kisenosato. Per i giapponesi potrebbe rappresentare un passaggio di consegne, dato che il Kid non ha saputo sfruttare il ruolo di Ozeki per restituire uno Yokozuna ai figli di Amaterasu dopo i tempi, ormai lontani, di Takanohana. Endo sceglie di iniziare a vincere proprio nel bout con l’Ozeki rimasto alle promesse non mantenute ed esalta la folla con un bel movimento che elude lateralmente l’attacco frontale di Kisenosato, al quale resta il vuoto davanti e lo slancio dell’attacco andato a vuoto alle spalle, simile ad una spinta che lo porta ad uscire dall’area di combattimento per inerzia, come se avesse subito un okuridashi dall’uomo invisibile.

Vincono, e restano a punteggio pieno, Hakuho, Harumafuji e Osunaarashi, tutti sul 5-0.

Vincono anche Kakuryu (4-1) , Kotoshogiku (4-1), Goeido (4-1), Chiyotoori (4-1) e Kyokutenho (4-1).

Hakuho regola Toyonoshima nel suo tipico stile aggressivo e solido, imponendo la legge del dominio mongolo in modo molto sbrigativo. Le prime giornate non sono state impegnative, a parte una lieve sbavatura iniziale, e King Kong Hakuho ha svolto un utile allenamento per il dopo Nakabi.

Restando in Mongolia, terra di immensi talenti e fortissime personalità, Harumafuji continua ad esibirsi nello shikiri della rana, come ha acutamente commentato il nostro fornitore off-shore di immagini del sumo Kintamayama, e sembra acquistare maggior sicurezza ad ogni bout. Diversamente da Hakuho, Marvel Haruma modella il suo sumo sull’avversario di turno, variando i temi offensivi e, soprattutto, il tachi-ai. La vittoria odierna su Okinoumi è il risultato di una scelta intelligente nel momento in cui l’avversario ha fatto leva sul tawara alla ricerca di un impatto di contrasto all’azione dello Yokozuna.

Parafrasando il noto spot commerciale della casa degli anelli, si potreebbe dire: Mongolia, land of Yokozuna. A rafforzare questo slogan potrebbe contribuire Kakuryu, da ribattezzare Kaku-reo di aver perso, martedì scorso, un match che potrebbe costargli la tsuna. Oggi, contro Tamawashi, l’Ozeki ha ripreso a combattere con lucidità.

Spendo poche parole sul penoso declino di Kotooshu (1-4), battuto oggi da Shohozan (1-4) con un kimarite che dovrebbe essere registrato come “indegnità del sumo”. Kotooshu è andato a mettere una mano a terra come un novizio Jonokuchi o Jonidan, riconfermando la degradante situazione del suo sumo.

Godetevi le immagini:

Nella parte bassa del banzuke sono sul 4-1 anche Tokushoryu, Chiyomaru e Takanoiwa..

Tornei

Grazie a Kintamayama possiamo vedere il sumo di Osaka:

)

Non ci sono sorprese, per il momento, per cui andiamo avanti con i più forti in testa alla classifica.

Tornei

La terza giornata dell’Haru Basho 2014 si chiude con il tonfo di Kakuryu ad opera di Okinoumi e la presumibile fine deille speranze di promozione per l’Ozeki mongolo.
A guidare la classifica a punteggio pieno sono in otto, a partire dal vertice fino al fondo del banzuke: Hakuho, Harumafuji, Kisenosato, Goeido, il veterano M8 Kyokutenho , l’egiziano M11 Osunaarashi, l’M14 Masunoyama e l’M15 Takanoiwa.
Siamo solo al terzo round del Torneo e non è possibile giudicare in via definitiva i rikishi, ma abbiamo già la seconda sconfitta consecutiva di Kotooshu (1-2) e lo 0-3 di Endo e Shohozan, chiamati entrambi al difficile inizio contro l’aristocrazia mongola del sumo.

Ora guardate le immagini, poi riprendiamo il commento:

https://www.youtube.com/watch?v=67Wj0lJKbjM

Appare chiaro l’errore di Kakuryu, che nel tentativo di imporre l’hatakikomi ad Okinoumi non si preoccupa di trovare una via di fuga dal bordo del tawara, rimanendo esposto all’azione di ritorno dell’avversario. Peccato, perché sarebbe bastata una piccola schivata in più per evitare la sconfitta. Forse ha considerato decisivo l’attacco e non credeva di essere in pericolo, però un errore così non doveva commetterlo. Nella sua posizione, con l’obbligo di restare indenne da sconfitte almeno fino al Nakabi, questa leggerezza inciderà in modo decisivo sulla valutazione dello YDC.

Hakuho ha tramortito Endo come di solito avviene nei keiko di riscaldamento delle scuole di sumo. Troppo divario fisico-tecnico tra i due.

Harumafuji si tiene al passo con un buon bout d’attacco, così come Kisenosato, deciso e diretto.

Buone notizie anche per Goeido, il quale si aggiudica lo scontro diretto fra Sekiwake e condanna Kotooshu ad una rincorsa più dura del previsto al k-k.

Buone le prestazioni dell’egiziano Osunaarashi e del decano Kyokutenho.

Tornei